Scrivi quello per cui stai cercando:

IDROLATI: cosa sono, come si usano e quali scegliere?

Quando ci si approccia al mondo della cosmesi naturale e biologica si scoprono anche alcuni prodotti che nella cosmesi tradizionale sono poco utilizzati, e che ci suscitano  pertanto curiosità e interrogativi. Tra questi ci sono sicuramente gli idrolati. Infatti quando ci si imbatte per la prima volta nel termine “idrolato”, spesso non si ha nessuna concezione di cosa effettivamente sia e a cosa serva. Abbiamo quindi deciso di proporvi questo articolo per aiutarvi a fare più chiarezza, portandovi con noi nel magico mondo degli idrolati e illustrandovi le numerose proprietà e benefici di questi preziosi alleati per la bellezza della nostra pelle e capelli.
Cominciamo dalle basi: che cos’è un idrolato?
L’idrolato è il prodotto ottenuto dalla distillazione in corrente di vapore di diverse piante officinali, ossia piante che contengono principi attivi utilizzati in campo farmaceutico e terapeutico e che producono reali benefici per l’organismo. Dalla distillazione di questa tipologia di piante si ottengono due sostanze : gli oli essenziali, più concentrati, e gli idrolati, detti anche acque aromatiche. L’idrolato preserva gli attivi contenuti nella pianta da cui è stato ricavato, permettendo quindi di trarne giovamento e di selezionare quelli più adatti in base alle nostre esigenze e alla nostra tipologia di pelle e capelli.
Passiamo ora alla domanda successiva, che spesso ci sorge spontanea: come si usano?
Gli idrolati sono molto versatili, e possono essere utilizzati davvero in una molteplicità di modi! Quello più comune è di utilizzarli come un tonico, anche perché presentano un ph leggermente acido e si prestano benissimo a tale scopo. Quindi, dopo la detergenza quotidiana, si vaporizza l’idrolato sul viso, e si attende qualche minuto affinché la pelle lo assorba completamente, per poi passare alla stesura della nostra abituale crema. Con questo gesto molto semplice, stiamo apportando diversi benefici alla nostra pelle: le consentiamo di ripristinare il suo naturale ph che potrebbe essere stato alterato dall’utilizzo di detergenti a base alcalina, e al tempo stesso stiamo usufruendo delle preziose proprietà contenute all’interno dell’idrolato (per esempio, una pelle mista o grassa può beneficiare di idrolati astringenti e purificanti, una pelle sensibile di idrolati con proprietà lenitive, e così via).
Se poi di solito utilizziamo delle maschere per il viso fai da te, anche in questo caso l’idrolato può tornare utilissimo. Possiamo decidere di sostituirlo all’acqua per la diluizione della maschera, oppure di utilizzare una parte di acqua e una parte di idrolato, a piacimento. Se abbiamo una pelle grassa e usiamo maschere a base di argilla per purificarla quando è necessario, possiamo abbinarci un idrolato astringente per amplificarne le proprietà, allo stesso modo se abbiamo una pelle secca e utilizziamo maschere composte da ingredienti nutrienti, possiamo diluirle con un idrolato dalle proprietà antiage.
Anche i nostri capelli possono trarre beneficio dalle acque aromatiche! Se uno shampoo è particolarmente concentrato, lo si può diluire con un idrolato per renderlo più delicato, soprattutto nel caso in cui abbiate un cuoio capelluto sensibile, e anche in questo caso potete selezionarne uno che vada a rafforzare anche le proprietà dello shampoo. Oppure, per sfruttarne in maniera ancora più diretta le proprietà e i principi attivi, potete frizionare l’idrolato direttamente sul cuoio capelluto, lasciandolo agire almeno per qualche minuto e poi procedendo all’abituale lavaggio dei vostri capelli.
Infine, considerando che la bella stagione si avvicina sempre di più, è da non dimenticare un’altra semplicissima ma gradevolissima funzione degli idrolati: quella rinfrescante! Sia che siate a casa oppure al mare, un idrolato a portata di mano vi tornerà sempre utile. Vaporizzandone un po’ sul viso, sul décolleté o sui capelli, avvertirete immediatamente una sensazione di freschezza che vi aiuterà a sopportare meglio il caldo torrido.
Dopo avervi illustrato in generale i vari possibili usi degli idrolati, vediamo adesso di capire più nello specifico quale idrolato scegliere, in base alle vostre esigenze e problematiche cutanee.

•    Se la vostra pelle è grassa, impura e soggetta ad acne, ci sono diversi idrolati che possono fare al caso vostro. Biofficina Toscana ci propone gli idrolati di salvia, rosmarino e cipresso, tutti con funzioni astringenti e purificanti, e rinforzanti per il cuoio capelluto. Make it Beauty invece ci offre una selezione di idrolati molto particolari: l’idrolato di salice bianco è ricco di acido salicilico per attenuare i rossori derivanti dell’acne, agendo anche sulle imperfezioni, oppure l’idrolato di aloe vera, utile per contrastare acne, eczema e psoriasi.

•    Se la vostra pelle è invece delicata e sensibile, vi suggeriamo diverse proposte. Tra gli idrolati di Make it Beauty trovate quello di Bamboo Bio che svolge una funzione antinfiammatoria e lenitiva, per calmare anche le pelli più irritate, oppure  l’idrolato di Neroli Bio, ideale per lenire i pruriti, tonificare e rinfrescare la pelle. Biofficina Toscana ci propone invece un idrolato classico e sempre di grande aiuto per qualsiasi problematica di pelle sensibile e soggetta a couperose: quello di lavanda. Infine, tra i vari prodotti di Ballot-Flurin troviamo anche l’acqua antiossidante di propoli bianca che può venirci in soccorso in diversi momenti, per esempio per lenire la pelle dopo una ceretta, scottatura o rasatura e per alleviare qualsiasi prurito e rossore.

•    In ultimo, se la vostra pelle in questo periodo risulta spenta, opaca, priva di luminosità, vi consigliamo di dare uno sguardo all’idrolato di Thé verde Bio, con proprietà calmanti e detossinanti, per ridurre le occhiaie e donare sollievo e luminosità all’incarnato, oppure all’idrolato di Menta Piperita Bio, assai indicato per la pelle grigiastra e spenta in quanto stimola anche la microcircolazione cutanea, entrambi di Make it Beauty.

Come sempre speriamo di avervi fornito un’utile panoramica e di avervi aiutato ad orientarvi nel magico mondo degli idrolati: una volta scoperti, non li mollerete più!

 

Veronica P. | Beeo Natural —